Alberobello: visite guidate tra coni, gioco di luci e naso all’insù

Visite guidate con gli occhi all'insu

Le guide Mariangela e  Domenico non mollano e ce la stanno mettendo tutta per il rilancio anche culturale della città simbolo della Puglia. 

Per dare a tanti la possibilità di fruizione e conoscenza di Alberobello, il progetto visitAlberobello, ideato dalle guide turistiche abilitate Mariangela e Domenico, aggiunge da questa settimana tutti i giorni la possibilità di visitare la capitale dei Trulli  anche alle ore 18. 

Come riportato su Repubblica, l’estate 2020 è strana alle prese con i timori per un ritorno della pandemia e la voglia di libertà. La Puglia è una regione variegata e assieme al mare può offrire anche spunti culturali ed enogastronomici.

Alberobello rappresenta una della città simbolo della Puglia e molti postano sui vari social foto dell’unica città dei trulli.

Ma quanti oltre la foto sanno il vero significato dei cappelli di paglia?

Quanti sanno perché Alberobello ha un centro storico a trulli?

Quanti sanno che oltre ai Trulli ci sono altri luoghi di interesse?

Allora perché non approfittare della possibilità di visitare Alberobello ma anche tutti i centri della Puglia accompagnati dalla passione, dalla grinta e professionalità delle guide turistiche abilitate.

Di seguito le opportunità di visita ad Alberobello previa prenotazione:  

  • Dal Lunedì al mercoledì: ore 18 – ore 21;
  • Giovedì: ore 10 – ore 18 e ore 21;
  • Venerdì: ore 16 – ore 18 – ore 21;
  • Sabato e Domenica: ore 10 – ore 16 – ore 18 – ore 21.

Le visite vengono svolte seguendo tutte le norme di sicurezza; per info su altre località  e prenotazioni: visitalberobello@gmail.com, contattando anche via whatsapp 0808407257, via FB e Istagram.

Posted by

Consulente turismo incoming

Tutto nasce nei primi anni ‘90.
Conoscenza, passione, condivisione di una terra meravigliosa e complessa come la #Puglia e #Matera.
Non è stato “amore a prima vista” quello con la mia professione di guida ma dopo i primi giovani accompagnati dello “Stop Over in Bari” è scattata la scintilla che ancora è accesa.
A raccontare e far vivere a 360° i territori non si è soli. Una bella rete autonoma di amici e collaboratori al servizio dei visitatori.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *